Pagamenti

PagoUmbria è il sistema di pagamenti elettronici messo a disposizione dalla Regione Umbria per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione. È un modo diverso, più immediato per i cittadini di pagare la Pubblica Amministrazione, il cui utilizzo comporta un risparmio economico per il Paese.

La Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica ha aderito alla Piattaforma regionale che consente nuovi strumenti di pagamento, rendendo il sistema più aperto e flessibile.

E’ possibile collegarsi a PagoUmbria in modalità non autenticata con la possibilità di eseguire i pagamenti spontanei a favore del Consorzio Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica accedendo in prima istanza alla sezione Pagamenti Spontanei e successivamente selezionando l’Ente “Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica”; infine viene richiesto di selezionare il tipo di pagamento che si intende effettuare tra quelli disponibili

Pago Pa, estremi c/c

ESTREMI CONTO CORRENTE DEDICATO (dal 1° dicembre 2017)

Coordinate bancarie per il pagamento delle fatture emesse dalla “SCUOLA UMBRA DI AMMINISTRAZIONE PUBBLICA”, sede legale in Villa Umbra – Località Pila – 06132 Perugia (PG) C.F. 94126280547 P.IVA 03144320540.

Banca UNICREDIT – Ag. Perugia Castel del Piano
IBAN IT 47 S 02008 03038 000401212120
CODICE TESORERIA ENTE 6100153

La dichiarazione dell’attivazione di conto corrente dedicato ad appalti pubblici ai sensi dell’art. 3, comma 7 della legge n. 136/2010 e s.m.i. può essere richiesta alla email marco.martini@villaumbra.it

REGOLARTITÀ CONTRIBUTIVA

Per la verifica della regolarità contributiva del consorzio “Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica” utilizzare il servizio “DURC ON LINE” accedendo, indifferentemente, tramite il portale INPS o quello INAIL:

INPS: Vai al link

INAIL: Vai al link

Per la richiesta il codice fiscale della Scuola è: 94126280547

Per chiarimenti rivolgersi al Dott. Marco Martini, Tel. 075 5159724 – email marco.martini@villaumbra.it

Fatturazione elettronica e split payment

Comunicazione ai fornitori della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica

La Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica è soggetto di diritto pubblico e pertanto tenuta al rispetto delle recenti norme che riguardano i nei rapporti economici con la pubblica amministrazione, in particolare la fatturazione elettronica e il meccanismo del c.d. “split payment”

FATTUTARAZIONE ELETTRONICA

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della Legge 244/2007, art.1, commi da 209 a 214.

In ottemperanza a tale disposizione, questa Amministrazione, a decorrere dal 31.03.2015 non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato di cui all’allegato A “Formato della fattura elettronica” del citato DM n. 55/2013.

Nella allegatacomunicazione potrà trovare i dati da inserire nella fattura elettronica. Fin da ora comunichiamo che il Codice Unico Ufficio (UF8F2Y)

SPLIT PAYMENT

La legge di Stabilità 2015 (Legge 190/2014) ha previsto un nuovo meccanismo di assolvimento dell’IVA chiamato split payment per le operazioni fatturate a partire dal 1 gennaio 2015.

Le Pubbliche Amministrazioni acquirenti devono versare direttamente all’erario l’IVA che è stata addebitata dai fornitori, pagando a questi ultimi solo la quota imponibile (e le altre somme diverse dall’IVA).

L’istituto dello “split payment” si applica con le seguenti eccezioni:

– fatture/note soggette a ritenuta d’acconto; AGGIORNAMENTO: La manovra correttiva 2017 (D.L 50/2017) ha abrogato il comma 2 dell’art. 17-ter del DPR 633/72, con la conseguenza che lo split payment diventa applicabile anche a tutti i soggetti che emettono fattura con assoggettamento a ritenuta a decorrere dal 1/7/2017.

– fatture assoggettate al regime di reverse charge (segue apposita comunicazione).

Per le fatture 2014 e antecedenti pagate nel 2015: al fornitore verrà erogato l’intero importo comprensivo dell’IVA (senza distinzioni tra fatture con IVA ad esigibilità differita o immediata).
Per le fatture emesse dal 2015: il fornitore deve indicare sia la base imponibile che l’IVA (evidenziando nel documento il richiamo dell’art. 17 ter DPR 633/1972), che però verrà versata direttamente all’erario.

Pertanto le fatture emesse da Voi alla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica a partire dal 1° gennaio 2015 saranno pagate secondo lo “split payment”.

Per ulteriori indicazioni consultare la circolare dell’Agenzia delle Entrate N. 1/E 2015 “IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti –Articolo 1, comma 629, lettera b), della legge 23 dicembre 2014, n. 190 – Primi chiarimenti”.

Attenzione

L'area servizi del sito, che consente anche l'accesso al gestionale della formazione e alla sezione "Amministrazione trasparente", è in manutenzione ed aggiornamento. Ci scusiamo per eventuali disservizi e problemi di navigazione o visualizzazione contenuti