Gestione delle ferite difficili tra ospedale e territorio – 20 DICEMBRE – Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica

PREMESSA
Il trattamento delle ulcere di difficile guarigione rappresenta, nel panorama sanitario italiano, uno dei bisogni assistenziali extraospedalieri emergenti sia sotto il profilo so-ciale che sanitario. La problematica è ancor più accentuata dal processo di invecchia-mento della popolazione, con il conseguente aumento delle patologie di tipo cronico degenerativo, che sono le principali cause del decadimento generale e dello sviluppo delle lesioni.
La possibilità di offrire al cittadino utente una reale risposta al bisogno di cura passa solo attraverso la definizione di percorsi di cura condivisi.
Tali percorsi devono prevedere, per ogni fase, protocolli terapeutici ciascuno basato su evidenze scientifiche, sulla definizione dei requisiti minimi organizzativi, su specifici protocolli operativi e sull’adozione di procedure concordate tra le parti del sistema che producono un’assistenza adeguata alla complessità ed alla natura del bisogno.
L’esigenza di istituire una Rete Vulnologica per la gestione clinico-organizzativa di per-corsi assistenziali nasce dalla necessità di garantire ai pazienti una struttura sanitaria di alta qualità, attraverso un approccio multidisciplinare integrato sia dal punto di vista clinico che dal punto di vista organizzativo-gestionale nell’ambito dei percorsi assisten-ziali diagnostico-terapeutici legati alla patologia vulnologica.
Attualmente in campo Vulnologico prevale l’inadeguatezza di un modello assistenziale dovuta a due motivi:
1. il percorso assistenziale coinvolge quasi sempre una pluralità di dipartimenti;
2. il dipartimento opera attraverso altre articolazioni formalmente riconosciute dal Piano di Organizzazione (Strutture, Servizi, …) senza poter creare forme trasversali di raccordo delle attività svolte.
L’unità di vulnologia provvede, in rapporto armonico sia con le strutture interne dell’ Unità Sanitaria Locale sia con tutte le strutture territoriali addette alla prevenzione, alla cura, al controllo periodico clinico-strumentale, al follow-up dei pazienti affetti da le-sioni cutanee.
La Struttura organizzativa della rete di Vulnologia coinvolge una equipe specialistica multidisciplinare, capace di garantire percorsi diagnostico-terapeutici completi e rispon-denti a precisi standard qualitativi.
Essa deve garantire la multidisciplinarietà e la specifica formazione dei singoli specialisti coinvolti nella diagnosi, terapia e follow-up dei pazienti affetti da lesioni cutanee. I pro-fessionisti coinvolti devono avere chiari punti di riferimento anche all’esterno della strut-tura ospedaliera nei medici di medicina generale, negli assistenti sociali, negli Ambula-tori Infermieristici Distrettuali e dall’Assistenza Domiciliare, nelle RSA a garanzia della continuità assistenziale dei pazienti.

OBIETTIVI DIDATTICI
il corso ha l’obiettivo di condividere con i soggetti coinvolti nella presa in carico e ge-stione di pazienti con ferite difficili i principi e le finalità che rete vulnologica si propone, ovvero:
• garantire l’integrazione tra centri Hub (Struttura Spesialistica multiprofessionale di Vulnologia di Assisi) e centri Spoke (ADI, ambulatori distrettuali), con il coinvol-gimento dei Medici di Medicina Generale come modalità organizzativa e gestio-nale rispondente ai criteri di efficienza, efficacia, tempestività ed economicità;
• rendere effettiva la multidisciplinarietà e l’approccio integrato alla gestione del paziente, nel rispetto dei criteri dell’EBM, come espressione di governo clinico e sicurezza delle cure;
• consentire l’integrazione tra la rete ospedaliera e la rete dei servizi territoriali, come da DM 70/2015, rendendola essa stessa lo strumento per la razionalizza-zione del sistema dell’offerta sanitaria;
• promuovere lo sviluppo del nuovo modello di organizzazione territoriale , come da DM 77/2022

Destinatari:

Il corso è rivolto a: • direttori di presidio, di dipartimento, di distretto • rappresentanti di MMG • Posizioni Organizzative Infermieristiche Ospedaliere e Territoriali • Coordinatori infermieristici Ospedaliere e Territoriali • Referenti RSA/RP

Relatore/i:

Si invita a consultare il programma

Note Organizzative:

L’iscrizione al corso dovrà essere effettuata on-line tramite il sito della Scuola www.villaumbra.it entro il 18 dicembre. Saranno accettate iscrizioni fino a completamento dei posti previsti.

Coordinamento Didattico-organizzativo:

Coordinamento didattico Area Formazione, Settore PA e Sanità Sonia Ercolani, sonia.ercolani@villaumbra.it

Tutoraggio e Segreteria:

Tutoraggio e Segreteria organizzativa Arianna Pitti, arianna.pitti@villaumbra.it, 075 5159 731

Data corso:20 Dicembre

Orario corso:14.30

Luogo corso:presso la Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica -Loc.Pila (Perugia)

Attenzione

L'area servizi del sito, che consente anche l'accesso al gestionale della formazione e alla sezione "Amministrazione trasparente", è in manutenzione ed aggiornamento. Ci scusiamo per eventuali disservizi e problemi di navigazione o visualizzazione contenuti