Rapporto 2022 sull’Area Schengen

La Commissione europea ha presentato per la prima volta il rapporto sullo stato delle attività dell’Area Schengen. Si tratta del primo rapporto dalla creazione dell’Area Schengen (in vigore dal 1995) che segue il cambio di strategia intrapreso lo scorso anno.

Questo primo rapporto del 2022 è, infatti, il punto di partenza per un nuovo ciclo di analisi sull’andamento e riorganizzazione della gestione dello spazio comune per la libera circolazione, che incoraggerà la partecipazione di tutti gli attori coinvolti a vario titolo nella sua governance.

Insieme al Meccanismo Schengen di Valutazione e Monitoraggio – di recente adottato dal Consiglio -, il Rapporto giocherà un ruolo chiave per la messa in essere del nuovo modello di gestione dello Spazio Schengen che per il biennio 2022-2023 ha definito le seguenti priorità di azione:

  • Implementazione della nuova architettura IT e interoperabilità per la gestione delle frontiere
  • Pieno utilizzo degli strumenti per la cooperazione transfrontaliera
  • Certezza dei controlli sistematici alle frontiere esterne per tutti i viaggiatori
  • Completamento del pieno mandato a Frontex
  • Implementazione dei controlli all’interno dell’Area
  • Modifica e adozione del Codice delle Frontiere Schengen.

Per maggiori informazioni –> Schengen Package (europa.eu)

Tag di ricerca: Schengen, area Schengen, Commissione europea, Europa, libera circolazione, area comune, rapporto 2022,

Attenzione

L'area servizi del sito, che consente anche l'accesso al gestionale della formazione e alla sezione "Amministrazione trasparente", è in manutenzione ed aggiornamento. Ci scusiamo per eventuali disservizi e problemi di navigazione o visualizzazione contenuti