Verso lo spazio europeo dei dati sanitari

La Commissione europea ha lanciato la proposta di regolamento per l’adozione dello spazio europeo dei dati sanitari (EHDS), uno strumento che permetterà all’UE di compiere un enorme salto qualitativo nella modalità di erogazione delle cure sanitarie in tutta l’Europa.
Grazie all’EHDS i cittadini potranno accedere immediatamente ai propri dati in formato elettronico. Gli Stati si impegneranno affinché tutte le anamnesi, le ricette elettroniche, i referti di diagnostica per immagini e i materiali di supporto, i referti di laboratorio e le note di dimissione siano rilasciati ed accettati in un formato comune europeo.
Il nuovo strumento apre, altresì, all’utilizzo comunitario dei dati sanitari nelle attività di ricerca, innovazione ed elaborazione delle politiche. Infatti, nel rispetto di specifiche condizioni, i ricercatori, gli innovatori e le istituzioni pubbliche potranno avere accesso a grandi quantità di dati sanitari, di importanza cruciale per elaborare terapie salvavita, vaccini o dispositivi medici e per assicurare un migliore accesso alle cure sanitarie.
Al fine di garantire la tutela dei diritti dei cittadini, gli Stati membri dovranno nominare delle autorità di sanità digitale. Tali autorità parteciperanno all’infrastruttura digitale transfrontaliera (MyHealth@EU) che aiuterà i pazienti a condividere i dati attraverso le frontiere.

Per maggiori informazioni –> Proposal for a regulation – The European Health Data Space (europa.eu)

Tag di ricerca: Europa, sanità, dati sanitari, EHDS, autorità di sanità digitale, cure, ricerca, medicina,

Attenzione

L'area servizi del sito, che consente anche l'accesso al gestionale della formazione e alla sezione "Amministrazione trasparente", è in manutenzione ed aggiornamento. Ci scusiamo per eventuali disservizi e problemi di navigazione o visualizzazione contenuti