Opere edili, presentato il nuovo prezziario regionale

(VUnews) PERUGIA 28 gennaio ’22 – Quantificare il limite di spesa dell’opera da realizzare, definire gli importi a base di appalto, valutare le offerte. Servirà anche a questo il nuovo prezzario regionale delle opere edili presentato stamani, 28 gennaio, durante il convegno organizzato in rete da Regione Umbria e Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica.

I lavori sono stati aperti da Marco Magarini Montenero, Amministratore Unico Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica e SEU Servizio Europa, Enrico Melasecche Germini, Assessore alle infrastrutture, trasporti, opere pubbliche e politiche della casa. Protezione civile, e Stefano Nodessi Proietti, Direttore regionale Governo del territorio, ambiente e protezione civile.

“Ringrazio Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica per aver organizzato questa importante giornata di confronto, cui hanno aderito numerosissimi partecipanti – ha sottolineato l’assessore Melasecche in apertura del seminario – Il nuovo prezziario regionale, che oggi presentiamo, è il frutto di un grande lavoro, portato avanti con forte senso di responsabilità, grazie ad un confronto continuo con il sistema pubblico-privato. Abbiamo lavorato in un contesto particolarmente difficile, segnato da crisi pandemica, blocco del Canale di Suez, instabilità internazionali ed aumento delle materie prime. Difficoltà cui abbiamo risposto, tempestivamente, elaborando uno strumento aggiornato ed efficace. Il nuovo provvedimento si configura come uno strumento utile che fa dell’Umbria esempio di buona amministrazione, preso in queste settimane a riferimento su scala nazionale. Con l’aggiornamento del prezziario regionale, nel nuovo contesto nazionale ed internazionale, possiamo finalmente tornare a programmare opere pubbliche e contribuire al rilancio dell’economia umbra”.

La Regione, attraverso la sua Commissione tecnica per l’aggiornamento dei prezzi, composta dai soggetti protagonisti degli appalti pubblici e privati nel settore delle costruzioni, per formulare il nuovo prezziario ha monitorato con attenzione l’andamento dei prezzi delle materie prime per l’edilizia che, a partire dalla primavera del 2021, ha subito un incremento, mettendo in difficoltà tutto il settore delle costruzioni e dell’edilizia, pubblica e privata, e ha posto il problema sul tavolo della Commissione nazionale Infrastrutture, Mobilità e Governo del Territorio della Conferenza delle Regioni. “Un lavoro intenso – ha aggiunto l’assessore Melasecche – con l’obiettivo di garantire qualità al giusto prezzo in un settore che per troppi anni è stato martoriato da una crisi strutturale che va superata quanto prima”.

Il convegno, coordinato da Paolo Gattini, Dirigente Servizio Opere e lavori pubblici, osservatorio contratti pubblici, ricostruzione post sisma, ha registrato oltre 280 iscrizioni. Le novità e i criteri applicativi del nuovo prezzario regionale delle opere edili sono stati illustrati da Patrizia Macaluso, Regione Umbria, Coordinatrice della Segreteria Tecnica, Gianmarco Sordi, Regione Umbria, Segreteria Tecnica, Gianni Drisaldi, Componente della Commissione Tecnica, Antonio Del Moro, Componente della Commissione Tecnica, e Paolo Moressoni, Componente della Commissione Tecnica.

Chiara Ceccarelli

Attenzione

L'area servizi del sito, che consente anche l'accesso al gestionale della formazione e alla sezione "Amministrazione trasparente", è in manutenzione ed aggiornamento. Ci scusiamo per eventuali disservizi e problemi di navigazione o visualizzazione contenuti